WINELOVELY
Legislazione
Normativa Fiscale
---
Legislazione
 
Le varietà di viti, a livello comunitario, sono così classificate:

 

- varietà per uve da vino raccomandate;
- varietà per uve da vino autorizzate;
- varietà per uve da vino temporaneamente autorizzate.

Per i vini, invece, sempre a livello comunitario, abbiamo la seguente classificazione:

- vini da tavola;
- vini ad indicazione geografica tipica (I.G.T.);
- vini di qualità prodotti in regioni determinate (V.Q.P.R.D.), che corrispondono ai vini italiani D.O.C. e D.O.C.G., nei quali la produzione e la vinificazione devono avvenire in regioni determinate e rispettando determinate caratteristiche qualitative e di produzione. Questi vini possono essere immessi sul mercato come vini novelli, purchè, fra gli altri parametri da rispettare, siano immessi sul mercato a partire dal 6 novembre dell'annata di raccolta delle uve ed in bottiglie di capacità non superiore a 1,5 l.

A livello generale, infine, i vini da tavola destinati al consumo diretto si distinguono in:

- vini da tavola;
- vini liquorosi;
- vini spumanti, gassificati o meno;
- vini frizzanti, gassificati o meno;

Vini spumanti- Il processo di spumantizzazione, cioè la rifermentazione del vino base, può avvenire con i due seguenti metodi:

- a) Metodo classico, cd. Champenois francese o Talento italiano, dove la rifermentazione avviene in bottiglia;
- b) Metodo charmat (o Martinotti), dove la rifermentazione avviene in un'autoclave d'acciaio.

Ai fini qualitativi si distinguono in:

- Vini spumanti;
- Vini spumanti di qualità;
- Vini spumanti di qualità di tipo aromatico o meno;
- Vini spumanti di qualità prodotti in regioni determinate, V.S.Q.P.R.D, di tipo aromatico o meno.
Questi ultimi, oltre a rispettare determinate caratteristiche qualitative richieste per i V.S.Q, devono anche rispettare determinati parametri specifici delle zone di produzione.

In base al residuo zuccherino, sempre a livello comunitario, si distinguono , in ordine crescente di contenuto zuccherino, in:
- extra brut;
- brut;
- extra dry;
- dry;
- secco;
- semisecco;
- dolce.

Per i vini in generale, ai fini dell'etichettatura, si ha la seguente classificazione:
- vini da tavola;
- vini con Indicazione Geografica Tipica (I.G.T);
- Vini di Qualità Prodotti in Regioni Determinate (V.Q.P.R.D) che sono i D.O.C. (Denominazione di Origine Controllata) e D.O.C.G(Denominazione di Origine Controllata e Garantita);
- Vini Spumanti di Qualità (V.S.Q);
- Vini Spumanti di Qualità Prodotti in Regione Determinata (V.S.Q.P.R.D);
- Vini frizzanti.
Tutti questi devono indicare in bottiglia il volume nominale della stessa, il titolo alcolometrico in volume effettivo ed il nome del produttore. I V.Q.P.R.D. dovranno anche indicare il nome della regione determinata di provenienza del vino, l'indicazione specifica qualitativa e l'annata di raccolta delle uve.

 

Stampa
Cerca
Tutte le parole
Basta una parola
3286 Iscritti
Registra la tua e-mail
Reg Canc


Utenti Collegati 47

Google
Tutto il materiale (grafica, immagini e testo) presente in questo sito è di proprietà dell'autore stesso.
E' vietata la riproduzione, anche parziale, senza il consenso scritto dell'autore che pretenderà,
comunque, l'indicazione scritta dell'url di questo sito.
Ai sensi della Legge n. 62 del 7-3-2001
questo sito non è un -prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare-,
essendo gli aggiornamenti effettuati senza scadenze predeterminate
e consistenti soltanto in migliorie rispetto a quanto già pubblicato,
senza rinnovare completamente i contenuti precedenti.
Tutti i dati pubblicati in questo sito, sono stati trattati secondo il D. Lgs. n. 196 del 2003 in materia di "privacy".

autore ValoriImmobiliari srl - Via Marco Polo 1 - 55049 Viareggio (LU)


F.I.S.A.R. DELEGAZIONE AUTONOMA VERSILIA
Via Pisanica 136 (c/o Wine-Bar "L'Apogeo")
Tel. 0584/793394 - 55045 PIETRASANTA (LU)
C. F. e P. IVA: 02145060469